Back to Top

Il cancro è un problema scientifico ma anche sociale e politico

Alla presenza attenta e interessata di oltre un centinaio di persone, si è svolto il 15 gennaio il quarto “Lunedì del Corriere degli Italiani”: relatore il professor Franco Cavalli di Bellinzona, oncologo e ricercatore di fama mondiale, intervistato dal

di Alberto Costa

 

Dopo i saluti introduttivi del presidente Franco Narducci, del Console Generale di Zurigo Giulio Alaimo e del presidente del Comites di Zurigo Luciano Alban, Cavalli ha sapientemente introdotto, con linguaggio semplice e chiaro, il tema del cancro, spiegando subito che con questo termine ci riferiamo in realtà ad oltre duecento malattie diverse, alcune oggi molto curabili, altre purtroppo ancora inguaribili.

Il cancro non viene dall’esterno, ha spiegato il  Professore, come i virus o i batteri, ma origina da una mutazione sbagliata del DNA nelle proprie cellule. Ed è questa la causa per cui il sistema immunitario non riconosce le cellule tumorali come esterne ed ostili e quindi non le attacca, lasciandole crescere nel nostro corpo fino a minacciare la nostra esistenza.

Il cancro ci sarà sempre, ha spiegato Cavalli, perché c’è sempre stato. Lo  abbiamo trovato nei fossili dell’antichità e gli studiosi lo hanno riconosciuto persino nelle mummie egiziane di migliaia di anni fa (celebre il caso di Atossa, moglie di faraone, evidentemente morta di tumore al seno). Ma in questo lunghissimo percorso stiamo imparando a prevenirlo (smettendo di fumare, togliendo i cancerogeni dai luoghi di lavoro, proteggendoci dalle radiazioni, ecc.) e anche a curarlo quando ci colpisce: con i nuovi farmaci, con i robot che potenziano la chirurgia, con le medicine complementari che aiutano il paziente nella sua battaglia.

Il problema però non è solo scientifico, ha affermato Cavalli commentando un video della RSI sul suo recente viaggio in Kirghizistan per migliorare le cure del cancro in quel remoto e povero Paese. Il problema è anche sociale e politico: da noi (Europa e USA) il cancro è sempre più sotto controllo e i risultati migliorano, grazie alle cure e al cambiamento degli stili di vita. Nel resto del pianeta la malattia invece sta come esplodendo (a causa della mancanza di farmaci e ospedali e per via del degrado ambientale) il che fa sì che il bilancio finale sia addirittura negativo: scientificamente stiamo vincendo la guerra al cancro ma socialmente la stiamo perdendo.

In chiusura, Cavalli e Costa hanno ricordato la figura di Umberto Veronesi, il grande chirurgo italiano che inventò la chirurgia conservativa del seno e che fondò la Scuola Europea di Oncologia, nata proprio ad Ascona, in Canton Ticino, su invito di Cavalli stesso. Stiamo continuando a lavorare lungo il solco tracciato da Veronesi - ha rimarcato Franco Cavalli - e a rafforzare la cooperazione tra Svizzera e Italia nella ricerca scientifica e nella lotta ai tumori, evidenziando anche il contributo prestigioso dato dalla comunità scientifica italiana negli Stati Uniti alla lotta ai tumori. Al riguardo ha poi citato il prezioso apporto del Prof. Andrea Alimonti alla ricerca scientifica in Svizzera. Alimonti, 41 anni, romano, oncologo, docente universitario e ricercatore all’Istituto Oncologico della Svizzera Italiana (IOSI) di Bellinzona - fondato da Cavalli stesso -  per gli strani casi della vita, e per fortuna della Svizzera, al suo rientro dagli Stati Uniti non ha trovato spazio in Italia, nemmeno a Milano, nonostante portasse in dote un cospicuo finanziamento. Proprio in questi giorni, ha aggiunto Cavalli, la prestigiosa rivista scientifica Nature pubblicherà alcuni studi di Alimonti su cause e cura del cancro alla prostrata.

Quarantacinque minuti di domande a raffica dal pubblico hanno concluso la serata con un lungo e caloroso applauso allo straordinario relatore.

ABOUT THE AUTHOR
0 Comment(s) to the "Il cancro è un problema scientifico ma anche sociale e politico"
  • Archivio
  • Primo piano
  • Interviste

Archivio

   
di Alberto Costa   Dopo i saluti introduttivi del presidente...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:27
Dopo uno smagliante Pitti Immagine Uomo - che ha registrato...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:24
di Franco Narducci   L’Europa, soprattutto quella dell’euroz...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:22
La violenza ha fatto irruzione nella campagna elettorale del...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:19
Più di mille giovani eritrei ed etiopi, sequestrati da bande...
Tuesday, February 13, 2018 - 19:12
Abbiamo archiviato il 2017 nel segno delle donne che hanno i...
Tuesday, January 9, 2018 - 11:50

User login